mercoledì 7 giugno 2017

Commissione europea lancia fondo per la Difesa

La Commissione europea ha proposto lo stanziamento di un fondo annuo da destinare a progetti per la Difesa. Lo scopo è quello di sostenere l'industrie ed unificare e coordinare gli sforzi degli Stati membri, integrando e amplificando gli investimenti nazionali in ricerca e sviluppo di prototipi e in acquisizione di attrezzature e tecnologie militari. In totale verranno offerti finanziamenti per 5,5 miliardi di euro, soldi  direttamente stanziati dal bilancio dell'Unione Europea. Lo speciale fondo servirà a finanziare progetti in due aree: ricerca, e sviluppo e acquisizione. Alla ricerca verranno assegnati 90 milioni fino al 2019 e 500 milioni di euro l’anno a partire dal 2020. Per la parte relativa allo sviluppo verranno garantiti 500 milioni per il biennio 2019-2020 e un miliardo di euro l’anno a partire dal 2021. Secondo la Commissione, grazie all'intervento di investitori privati si potrà generare un effetto leva in grado di quintuplicare le risorse; complessivamente si stima che dopo il 2020 il Fondo potrà generare investimenti per 5,5 miliardi di euro. Attualmente i bandi di gara e gli appalti sono soprattutto nazionali (80%-90%); con un bando europeo si potrebbe arriva a risparmiare ogni anno il 30% della spesa corrente. L’esecutivo comunitario stima che nel campo della sicurezza e della difesa la mancanza di cooperazione tra Stati membri costa tra i 25 e i 100 miliardi l’anno, soldi che potrebbero essere recuperati e investiti in altri progetti. (IT log defence)